CORSI DI FORMAZIONE DOCENTI SCUOLA: La res publica christiana

Dopo il Mille, in Europa:

  • sviluppo economico, crescita tecnica, conflittualità politica,

  • società  più dinamica e classe borghese, valori di libertà e nazione-stato,

  • più soggetti politici: le città, gli individui, l’Impero, il Papato, i Comuni, gli Stati nazionali.

 

La res publica christiana di fede cattolica:

  • non è più esposta alle invasioni dei barbari (a Sud c’è l’Islam, avversario civilizzato; a Sud-est c’è l’Impero Bizantino, presenza familiare),

  • le Fiandre e le repubbliche marinare (Amalfi, Venezia, Genova, Pisa) riaprono i commerci con l’Oriente,

  • l’Europa si delinea come entità politico-culturale, aperta agli scambi e autonoma, lingue nazionali e letterature in lingua volgare,

  • la borghesia: classe sociale cittadina imprenditice, dinamica, con progetti socio-politici di trasformazione, con coscienza di sè e nuovi ideali: individuo, libertà, produttività,

  • anche il popolo rinnova la propria ideologia religiosa e morale (sette pauperistiche e lotte contadine),

  • competenze specializzate e nascita delle Corporazioni,

  • è la città che educa, con la lotta politica, lo sviluppo tecnico, il paradigma razionale, la produzione artistico-letteraria che vuole parlare al popolo.